Vini del Trentino

Clima e terreno

L'aiuto della natura

I vitigni Trentini godono di condizioni climatiche e geologiche ideali: un clima mite di tipo alpino continentale: le Dolomiti che schermano la regione dai venti freddi settentrionali e il Lago di Garda con la sua influenza mitigatrice. Le forti escursioni termiche fra il giorno e la notte, una temperatura media di 18° durante il periodo vegetativo, e la presenza di precipitazioni frequenti, sono gli ingredienti ideali per vendemmiare uve di qualità e perfettamente mature.

Grazie alla particolare tipologia di terroir presente in Trentino trovano condizioni di crescita ideali sia i vitigni autoctoni, sia quelli internazionali.

Il Nosiola e il Vino Santo racchiudono il clima mediterraneo del lago di Garda e sfruttano il vento del Garda, l’Ora, per combattere l’umidità. Il Marzemino della Vallagarina nasce in questa terra di origine vulcanica. L’elemento prezioso per il Teroldego è l’acqua, che abbonda nel terreno alluvionale della Piana Rotaliana tra le sponde del fiume Adige e del torrente Noce. Il Müller Thurgau cresce sui pendii della Val di Cembra, lambendo le rosse rocce di porfido. 

La cura e la perizia dei vignaioli trentini producono grandi vini di lusso, che hanno ottenuto la Denominazione di Origine Controllata, DOC. i vitigni autoctoni del Trentino sono: il Nosiola, il Marzemino e il Teroldego. Il Müller Thurgau e lo Chardonnay sono due vitigni non autoctoni che si sono adattati benissimo al territorio.