Vini del Trentino

Carattere

Trentino, una piccola terra, un continente enologico

Non è facile descrivere con poche parole la vitivinicoltura trentina. Pur essendo una “piccola” terra, infatti, la nostra provincia può essere considerata, dal punto di vista enologico, un vero e proprio continente. Vi è una tale, e per certi aspetti unica, variabilità di aree climatiche, suoli, uve, sistemi di allevamento, stili produttivi, che fanno del Trentino uno dei territori vitati più ricchi e complessi da descrivere, da raccontare.

Per capire questa straordinaria complessità basta risalire il Trentino dalle sponde del Lago di Garda, attraversando la suggestiva Valle dei Laghi per arrivare, passando dalla storica culla del Teroldego, la mitica Piana Rotaliana, alle vigne che lambiscono le pendici delle maestose ed eleganti Dolomiti.

Non è difficile allora, per chiunque - osservando l’incredibile variabilità di paesaggi, le numerose variazioni climatiche (dal clima mediterraneo del Lago di Garda, al clima continentale del centro Trentino fino alle rigidità invernali della montagna dolomitica), ma anche il continuo alternarsi delle pendenze che caratterizzano il vigneto Trentino – capire la straordinaria eterogeneità del patrimonio enologico della nostra terra.

Una diversità che caratterizza anche il tessuto produttivo fatto di grandi realtà cooperative dove il concetto “l’unione fa la forza” è radicato nella storia della terra trentina, e da piccoli vignaioli che con fatica e passione esaltano l’identità vitivinicola della provincia. Senza dimenticare coraggiosi imprenditori privati che da decenni portano in alto il nome del vino Trentino in tutti gli angoli del pianeta.

Per questo a noi piace dire, prima di tutto, che siamo produttori di vino del Trentino, un nome che già da solo evoca la nostra grande storia enologica. A completare il racconto ci penseranno i nostri Teroldego, Marzemino, Nosiola, Muller Thurgau, Chardonnay, Pinot Grigio……