Skip to content

TERRITORIO

VINI DEL TRENTINO

IL TERRITORIO

Il Trentino è una delle zone viticole di montagna che grazie alla posizione geografica, ricca di sfaccettature e pronta alle sfide ambientali sostenuta da una coralità produttiva fortemente legata al territorio, offre dei vini identitari, dall’assoluto rigore sensoriale.

La particolare morfologia alpina del territorio presenta vigneti che si dipanano dalla sponda più mite del Lago di Garda, per passare a fondo valle e poi salire fino ai ripidi pendii delle aree dolomitiche.

Una viticoltura di montagna che si estende su una superficie che ammonta a più di 10.000 ettari, che comprende fasce climatiche e terreni molto diversi fra loro, e una ventina di vitigni che prosperano fra i 200 e i 1.000 metri di quota.

CLIMA

Un clima mite di tipo alpino continentale con le Dolomiti che schermano la regione dai venti freddi settentrionali e il Lago di Garda con la sua influenza mitigatrice. Le forti escursioni termiche fra il giorno e la notte, una temperatura media di 18° durante il periodo vegetativo, e la presenza di precipitazioni frequenti, sono gli ingredienti ideali per vendemmiare uve di qualità e perfettamente mature.

TRENTINO

TERRA DI VINO

Identità produttiva basata sul rispetto delle consuetudini. Fatta di cose semplici e proprio per questo preziose.

Vini che raccontano storie di una vita. Fanno riflettere su quanto c’è non solo nel calice, ma anche a monte del bicchiere, della bottiglia, della cantina.

ZONE VINICOLE

trentino

TRENTINO CENTRALE

Centralmente troviamo la Valle dell’Adige con la Piana Rotaliana e la Vallagarina che si susseguono da nord verso sud lungo il corso del fiume Adige.

valle adige-piana rotaliana

TRENTINO OCCIDENTALE

Lateralmente, nel versante occidentale del Trentino, troviamo la Valle dei Laghi che si snoda lungo un percorso puntellato dalla presenza di numerosi specchi d’acqua ultimo dei quali è il Lago di Garda.

valle adige-piana rotaliana

TRENTINO ORIENTALE

Sul versante orientale del Trentino troviamo invece i ripidi vigneti della Valle di Cembra che segue l’ultimo tratto percorso dal torrente Avisio e più a sud la Valsugana nella quale si assiste ad un significativo recupero della viticoltura di qualità.

VIGNETI

Il vigneto è la principale fonte di qualità del prodotto, ed è per questo che i viticoltori trentini selezionano quale vitigno piantare in relazione a posizione e terreno, perché si sa, ogni varietà esprime il suo massimo in fatto di aroma, gusto e personalità se collocato nella miglior dimora.

La forma di allevamento prevalente è rappresentata dalla tradizionale “pergola trentina”, tuttavia in occasione dei rinnovi di vigneti si stanno diffondendo le forme di allevamento a parete verticale (guyot, spalliera…).

I metodi di coltivazione seguono principi di sostenibilità e basso impatto ambientale, i vigneti vengono lavorati tradizionalmente a mano, a vantaggio non solo della qualità dei vini ma anche della tutela del paesaggio.